Banca Progetto è al fianco della propria clientela per superare la crisi COVID-19 nel più breve tempo possibile attivando le misure normativamente previste.

 

Banca Progetto ha aderito all’Accordo ABI per il Credito 2019 – Imprese in ripresa 2.0 sulla moratoria in favore delle PMI, dandone tempestiva comunicazione alla clientela ed attivando la procedura per richiederla (Emergenza Covid-19: misure a sostegno delle imprese); dopo il 17 marzo 2020, Banca Progetto ha attuato le misure previste dal decreto Cura Italia (Emergenza Covid-19: misure a sostegno delle imprese); la Banca ha inoltre messo subito a disposizione della clientela le competenze e la propria struttura, per consentire più rapido ed efficace accesso agli strumenti introdotti col Decreto Liquidità per ampliare l’operatività delle garanzie pubbliche:

finanziamenti garantiti dal Fondo Centrale di Garanzia

rinegoziazioni

 

Pur non essendo state introdotte iniziative riguardanti i prestiti concessi contro cessione del quinto ovvero con delegazione di pagamento, in quanto già tutelati dalle garanzie previste per legge, la Banca è comunque al fianco della sua clientela valutando le specifiche situazioni di necessità.

 

La presente sezione del sito fa riferimento anche alle Raccomandazioni di Banca d’Italia del 10 aprile 2020: https://www.bancaditalia.it/compiti/vigilanza/normativa/orientamenti-vigilanza/Comunicazione-intermediari-aprile.pdf

Misure a sostegno delle imprese

Accordo ABI

Banca Progetto ha aderito all’Accordo per il Credito 2019 – Imprese in Ripresa 2.0, siglato tra l’ABI e diverse associazioni di rappresentanza delle Imprese, le quali hanno esteso le misure agevolative previste nell’Accordo anche in favore delle piccole, medie e micro imprese in bonis danneggiate dall’emergenza epidemiologica “COVID-19”

Decreto Legge Cura Italia

Il DL Cura Italia prevede una serie di misure a favore delle microimprese e delle PMI, dei lavoratori autonomi titolari di partita IVA, (tra cui, i professionisti e ditte individuali) per fronteggiare l’emergenza epidemiologica “COVID-19”. Con la sospensione dei finanziamenti le imprese hanno uno strumento in più per fronteggiare la crisi

Decreto Legge Liquidità Fondo di Garanzia

Il Decreto Legge Liquidità n. 23 dell’8 aprile 2020 ha introdotto misure urgenti per favorire l’accesso al credito alle imprese ed ampliato la possibilità di utilizzo delle garanzie concesse dallo Stato tramite il Fondo di Garanzia

Decreto Legge Liquidità Rinegoziazioni

Il Decreto Legge Liquidità n. 23 dell’8 aprile 2020 contiene misure urgenti a sostegno delle imprese volte a contrastare gli effetti economici negativi dell’emergenza epidemiologica “Covid-19”, concedendo la possibilità di accedere alla garanzia concessa dallo Stato come Fondo di Garanzia attraverso la rinegoziazione di un finanziamento già in essere

Seconda sospensione delle rate dei mutui

In considerazione del protrarsi della situazione di difficoltà derivante dal predetto fenomeno epidemiologico, Banca Progetto intende prorogare l’accesso e ampliare la suddetta misura di sospensione

Misure a sostegno della clientela privata

Fondo di solidarietà e sospensione mutui privati

A seguito dell’emergenza epidemiologica “COVID-19” e del Decreto Cura Italia, Banca Progetto ha predisposto la sospensione delle rate dei mutui prevista dal Fondo di solidarietà (“Fondo Gasparrini”)