Decreto Legge Liquidità Rinegoziazioni

Descrizione

Il Decreto Legge Liquidità n. 23 dell’8 aprile 2020 contiene misure urgenti a sostegno delle imprese volte a contrastare gli effetti economici negativi dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, concedendo la possibilità – fino al 31.12.2020 – di accedere alla garanzia concessa dallo Stato come Fondo di Garanzia attraverso la rinegoziazione di un finanziamento già in essere , purché il nuovo finanziamento preveda l’erogazione di un credito aggiuntivo all’impresa pari almeno del 10% dell’importo del debito residuo in essere del finanziamento oggetto di rinegoziazione (Decreto Liquidità art. 13, lett e).

 

– trattasi di Garanzia diretta applicabile in tutta Italia;

– il plafond massimo garantito per singola impresa è elevato fino a 5 milioni di euro;

– non è previste nessuna commissione da parte del Fondo

 

La Banca si riserva la valutazione del merito creditizio e dei requisiti necessari alla concessione dei finanziamenti.

 

Come fare la richiesta:

Sul sito del Fondo di Garanzia è possibile trovare le informazioni e la documentazione necessaria per avanzare la richiesta.

Domande frequenti

Posso chiedere la rinegoziazione di un finanziamento erogato da banca diversa da Banca Progetto?

No, la rinegoziazione è ammessa solo presso l’istituto erogante il finanziamento.  Quindi l’impresa può chiedere la rinegoziazione dei finanziamenti in essere con Banca Progetto.

Il finanziamento in essere di cui chiedo la rinegoziazione deve essere già garantito dal Fondo di Garanzia?

Il finanziamento in essere può non essere già garantito dal Fondo di Garanzia ovvero essere garantito dal Fondo fino al 70%.

La verifica dell’importo de minimis è cambiata?

La verifica della capienza del requisito dei de minimis permane ma l’ammontare minimo è
aumentato da €200mila a €800mila.

A chi posso rivolgermi per la richiesta?

La rete diretta ed indiretta di Banca Progetto è a disposizione per raccogliere le richieste sull’intero territorio nazionale; per conoscere il partner più vicino a te contattaci all’indirizzo sales_support@bancaprogetto.it

Quanto tempo occorre per la valutazione della pratica?

Banca Progetto è in grado di processare le pratiche di richiesta finanziamento in tempi più brevi rispetto alla media del mercato. [si suggerisce di quantificare il tempo massimo di valutazione della pratica]

Devo predisporre documentazione aggiuntiva?

Rispetto alla prima richiesta ed erogazione del finanziamento si richiede l’aggiornamento del bilancio e di eventuali documenti che dovessero risultare scaduti alla data d richiesta della rinegoziazione.